THE OLD BRIDGE HOUSE
MILL ROAD, DUMFRIES
Telephone (01387) 256904

orari di apertura solo aprile-settembre lunedi-sabato ore 10 - 17, domenica ore 14 - 17
entrata libera

Annotazioni dimostrano che James Birkmyre, un bottaio, cominciò a maggio del 1660 a construire una casa in fondo al Vecchio Ponte. Purtroppo arrivò fino alla strada e così il consiglio municipale gli chiese di spostare la casa più indietro. Poco dopo emergono indizi che la casa fu un punto d'incontro dei convenanti durante le persecuzioni religiose verso la fine del diciasettesimo secolo.

La casa contiene molte caratteristiche interessanti, come ad esempio i profili di porte e finistre a volta che si trovano a metà seppelliti nella terra, poiché nel corso dei secoli il livello della strada fu alzato più volte. Il soffitto della cucina contiene ancora molte trave originarie e il pavimento doppio del solaio uno strato isolante di pula di segale. I massi sugli angoli della casa dovettero tener lontano i carri del grano che passavano andando e ritornando dal mulino.

Fino all'ultimo secolo la casa servi principalmente da locanda, e Robert Burns, in qualità di agente delle dogane, sarebbe stato un visitatore frequente. Nel diciannovesimo secolo diventò una casa d'abitazione, ma solo a metà di questo secolo si ha chiuso con assi le scale e chiuso il pianterreno. Quando nel 1959 mori l'ultimo abitante del piano superiore si ne ha fatto un museo. La scala fu ritrovata, e delle due case se ne ha rifatta una sola.

La più grande stanza nel piano superiore è dedicata a oggetti d'arredamento del sedicesimo al diciottesimo secolo e contiene sedie delle diverse epoche, come anche una bella caminiera del Elchieshiels Tower decorata con grottesche e ghirlande di frutti che data circa del 1700.

Dall'altra parte delle scale si trova ulla cucina arredata secondo lo stile del 1900. Tra gli oggetti esposti vi è un focolare ben attrezzato con tostapani, piattini, tortiere e paioli Per terra davanti al focolare si trova un tappetino da strisce di stoffa e due sgabelli decorati con perle. Ai due lati v i sono un pestello di legno per lavare e un primo aspirapolvere. L'armadio vicino al focolare contiene una scelta di bottiglie di vetro e terraglia locali e alle pareti sono appese diverse fotografie della città.

Nella prossima stanza si trova un gabinetto dentistico con strumenti appartenenti, quasi tutti a una famiglia locale di dentisti. La sedia ed i denti falsi d'avorio derivano probabilmente dall'anno 1850. L'apparecchio narcotico fu il primo usato in questa regione e notoriamente non era ermetico. Di conseguenza anche il dentista fu anestetizzato sempre più nel corso del giorno ed ai pazienti fu raccomandato di farsi dare un appuntamento il mattino presto!

La cucina nel pianterreno proviene dall'anno 1850. Durante quel periodo la casa si trovò vicino a campi aperti il che dette un apparenza rurale alla stanza. E illuminata da lampade a olio vicino al camino. Intorno al piccolo focolare si trova una varietà di oggetti come ad esempio mestoli, bilancie e brocche di terraglia. Un piccolo torchio da formaggio vi è posato sul tavolo di fronte. Vicino al camino si trovano una paletta da arrosto, parecchi ferri da stiro vecchi, un grande mangano e due assi per lavare.

La prossima stanza è arredata come camera da letto del 1870 e contiene un letto di ottone e ferro con una trapunta ed una culla elegante di vimini. Due lavandini e brocche di terracotta stanno vicino al letto e una borsa dell'acqua calda è appesa alla parete. Una cassettina per oggetti personali orna la piccola toletta in fondo alla stanza.

Dall'altra parte del corridoio si trova la stanza vittoriana dei bambini. E piena di giochi, libri e giocatoli, tra l'altro una casa delle bambole ed un cavallo a dondolo Sul tavolo stanno uno stereoscopio e diapositive, un apparecchio ottico, che nel periodo vittoriano portò molte ore di gioia rispettivamente nella stanza dei bambini e nel soggiorno.