BURNS HOUSE
BURNS STREET, DUMFRIES
Tel (01387) 255297

orari di apertura aprile-settembre lunedi-sabato ore 10 - 17 domenica ore 14 - 17
ottobre-marzo martedi-sabato ore 10 - 13, 14 - 17
entrata libera

Robert Burns, il più illustre poeta scozzese e considerato in tutto il mondo come uomo con talento notevole, nacque il 25 gennaio 1759 a Alloway vicino Ayr. Mentre da giovane lavorò sul podere di suo padre cominciò a scrivere poesie facendone spesso arie popolari scozzesi. All'età di 27 anni le suo speranze di poter sposare la sua amata Jean Armour, la figlia di un muratore di Mauchline, furono deluse perchè il padre di lei non approvò la ralazione. Decise allora di emigrare in Giamaica, e per lasciare un suo ricordo nella sua patria compilòuna raccoltadi poesie. Questa raccolta oggi è conosciuto come racolta di Kilmarnock ed i 600 libri stampati sono molto preziosi.

Quando il poeta visitò Edimburgo nel 1786 in relazione alla seconda edizione del suo libro la società di Edimburgo gli dette il benvenuto come "bardo della Caledonia". Siccome divenne più famoso e la suo situazione finanziaria più sicura decise di rimanere in Scozia e di dedicarsi di nuovo all'agricoltura. In giugno del seguente anno visitò, in occasione di un viaggio nel sud della Scozia, per la prima volta Dumfries. Durante il suo soggiorno là fu nominato cittadino onorario della città e prese in considerazione l`offerta di prendere in gestione il podere Ellisland alcune miglia a nord di Dumfries. Nell' Ayrshire gli fu dato un entusiastico benvenuto e poco dopo sposò Jean Armour.

La famiglia si trasferi a Ellisland, ma il podere gli procurò solo delle noie, siccome il terreno non era né buono né indicato all'agricoltura o all'allevamento. Per migliorare il suo reddito Burns lavorò per l'ufficio pubblico delle dogane e delle finanze riscuotendo le imposte per beni di consumo. Inevitabilmente il peso del doppio impiego - per Uno dei cui dovette anche viaggiare molto - attaccò la salute del poeta. Il podere non realizzò più utili e cosi Burns dipese sempre più dai suoi bassi redditi da agente delle dogane e delle imposte. Nel 1791 Burns finalmente abbandonò il podere e si trasferi con la sua famiglia in un piccolo appartamento nel Wee o Stinking Vennel, cioè nel "vicolo piccolo" o "puzzolente" a Dumfries, oggi conosciuto come Bank Street.

Burns fu un personaggio cangiante della società di Dumfries. A febbraio dell'anno 1792 catturò assieme ad un gruppo di agenti delle dogane c delle imposte la Brigg "Rosamund" per contrabbando. La nave ed il suo carico furono confiscati e messi all'asta. Come democratico Burns fu un sostenitore della rivoluzione che in quel periodo ebbe luogo in Francia. Secondo la tradizione Burns comprò quattro piccoli cannoni e li mandò in regalo ai rivoluzionari. Per quest'azione e per la sua presunta partecipazione a un coro di "Ca Ira" (l'inno della rivoluzione) al Theatre Royal a Dumfries i suoi superiori misero in dubbio la sua lealtà da agente delle imposte. Infine potè tenere il suo posto di lavoro ma con l'istruzione di essere "silenzioso e ubbidiente".

Nel frattempo Burns ebbe cinque figli ed il piccolo appartemento a tre locali diventò troppo stretto per la famiglia crescente. Fortunatemente la sua carriera come agente delle imposte si sviluppò a suo favore, e così nel 1793 potè trasferisi con la sua famiglia in una casa più grande nella Mill Street che più tardi in suo onore fu chiamata Burns Street.

La casa che ora porta il nome "Burns House" è un fabbricato spazioso di arenaria rossa con due camere da letto, un salotto, una cucina ed una piccola stanza sopra la porta d'entrata che il poeta usò come stanza da lavoro e ufficio. Oggi due di quelle stanze sono dedicate all'opera e all'eredità del poeta, mentre le altre stanze sono arredate nello stile dell'epoca di Burns. La stanza nella quale scrisse oltre cento delle sue poesie più conoscuite e nella quale incise con un anello di diam anti il suo nome in una delle fenestre può sempre essere visitata. Inoltre è esposta anche la pistola che Burns portò come agente delle dogane e delle imposte e che solo recentemente è stata trovata in Canada e riportata a Dumfries, come anche la sedia sulla quale scrisse le sue ultime poesie e canzoni, le famose edizioni di Kilmarnock ed Edimburgo e molti altari oggetti d'arredamento del diciottesiomo secolo.

La famiglia visse bene nella Mill Street. Avevano una domestica e le stanze erano ben arredate. Ebbero molte visite e, malgrado la sua salute debole, Burns ebbe un ruolo attivo e prominente nella vita della città.

Nell'estate del 1796 il poeta si ammalo gravemente. Lunghi periodi di lavoro fisico, prima sul podere di suo padre e poi a Ellisland, avevano indebolito il suo cuore. Tragicamente i medici diagnosticarono erroneamente la gotta e gli prescrissero una serie di bagni in mare a Brow Well, a dieci miglia al sud di Dumfries. Ogni giorno Burns guadò l'acqua marina fredda e peggiorò così inevitabilmente la sua salute. Il 18 luglio tornò a Dumfries in un carretto, ma non fu in grado di teneresi in piedi quando salì le scale di casa. Tre giorni dopo mori.

Fu sepolto nelle vicinanze nel cimitero St Michael, ma nel 1813 alcuni amici ed ammiratori vararono una scottoscrizione per la costruzione di un monumento. La prima pietra del nuovo mausoleo nel cimitero St. Michael fu posata a giugno del 1815 e le spoglie mortali del poeta furono trasferite nella nuova tomba a settembre del 1817.

Da allora migliaia di uomini da tutto il mondo sono venuti per dimostrare il loro rispetto sulla tomba e per visitare l'ultima dimora del più grande poeta scozzese.